Cos’è l’Alzheimer?

La demenza di Alzheimer è un processo degenerativo celebrale i cui sintomi peggiorano più o meno velocemente, ma inesorabilmente fino a interferire con le normali attività quotidiane.
Tale degenerazione, che avviene in particolare nelle aree del cervello che governano memoria, linguaggio, percezione temporale e cognizione spaziale, provoca il declino progressivo e globale delle funzioni cognitive, il deterioramento della personalità, della vita di relazione, delle capacità
deambulative fino a determinare la totale non autosufficienza della persona che ne è vittima.
La demenza di Alzheimer, è progressiva e si sviluppa in 3 – 4 fasi (lieve, media, grave) con una durata complessiva 10 – 12 anni e più.
Purtroppo, rientra tra le patologie neurodegenerative per le quali non si conosce a tutt’oggi una cura farmacologica specifica. Per allegerirne la sintomatologia esistono delle terapie non farmacologiche basate essenzialmente sulla relazione con il malato e il suo ambiente di vita.